Le Produzioni Ceramiche A Ostia E Nell’ager Portuensis (Iv Sec. A.C. – I Sec. D.C.) Proposta Per Ricerche Multidisciplinari Sulle Ceramiche Di Epoca Ellenistica E Romana

Gloria Olcese (Sapienza Università di Roma)

Le ricerche archeologiche e archeometriche sulle ceramiche di Ostia e del suo territorio sono in corso dal 2004, grazie a una serie di convenzioni tra l’Università “Sapienza” di Roma e la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma-Ostia antica (dott.sse A. Gallina Zevi, M. Barbera, P. Germoni, C. Morelli; dott. A. Pellegrino).

Ai lavori di ricerca e didattici partecipano Caterina Coletti e Ilaria Manzini, in qualità di coordinamento scientifico e operativo delle attività di ricerca e didattiche.

1. Ricerche e studi già effettuati (si veda bibliografia allegata)

• Progetto di ricerca “Economia e artigianato ad Ostia e nell’Ager Portuensis in età repubblicana”. Il progetto ha riguardato la revisione e lo studio delle ceramiche (anfore, ceramica a vernice nera, ceramiche comuni), di numerosi siti repubblicani di Ostia e del suo territorio scavati dalla Soprintendenza (dott.ssa C. Morelli, dott. A. Pellegrino), con la finalità di redigere un repertorio dei tipi documentati e affrontare le problematiche economiche e produttive ad essi collegate.
• I temi di ricerca del progetto precedentemente illustrato sono in parte confluiti nel progetto FIRB “Immensa Aequora”, nell’ambito del quale sono state effettuate anche numerose analisi di laboratorio delle ceramiche ostiensi.
• Realizzazione di un GIS dei contesti studiati.
• Attività didattiche connesse allo studio dei contesti di Ostia/Ager Portuensis, rivolte agli studenti dell’Università “Sapienza” (tesi di laurea e tesine; seminari e tirocini mirati alla classificazione dei reperti ceramici; partecipazione degli studenti agli scavi della dott.ssa C. Morelli nell’Ager Portuensis).
• Realizzazione della mostra allestita negli spazi del Castello, incentrata sui materiali dei contesti repubblicani di Ostia e dell’Ager Portuensis. Presentazione di una prima sintesi dei dati relativi al contesto della « Ruota Idraulica » scavata da A. Pellegrino nei pressi della stazione di Ostia antica.

2. Ricerche in corso

Nel mese di maggio 2012 è stato istituito il Laboratorio e Centro Studi per le Ceramiche e i Commerci in Italia centro meridionale, presso il Castello di Giulio II a Ostia Antica.
Le attività del Laboratorio/Centro Studi riguardano al momento diversi settori di intervento.
• Attività di ricerca. E’ stato avviato lo studio dei materiali (soprattutto anfore) da un contesto di età augustea (c.d. « Ruota Idraulica ») individuato in occasione dei lavori di ristrutturazione della Stazione di Ostia Antica (scavi diretti dal dott. A. Pellegrino).
• Allestimento di una mostra sui temi della produzione e circolazione delle ceramiche di età repubblicana rinvenute a Ostia.
• Attività didattiche. Tutte le attività descritte si svolgono con il coinvolgimento degli studenti del Corso di Laurea Magistrale e della Scuola di Specializzazione dell’Università « Sapienza » di Roma.

3. Proposte

Sopravvivenza e incremento delle attività del Laboratorio avviato
Considerata la mole di lavoro effettuata, in parte pubblicata e in parte in corso di elaborazione e stampa, si vorrebbe poter garantire la sopravvivenza del Laboratorio con funzione di struttura di coordinamento delle rcierche archeologiche e archeometriche sui materiali ceramici dell’Italia tirrenica centro meridionale , oltre che per continuazione delle nuove ricerche. Il sito di Ostia antica è ideale per ospitare il laboratorio e il centro di ricerca “nazionale” per lo studio delle produzioni ceramiche; potrebbe continuare ad essere la sede di seminari didattici per l’università ma anche di seminari internazionali e corsi di formazione mirati allo studio dei reperti.
Continuazione delle ricerche sui reperti ceramici di Ostia antica e del territorio
Indispensabile è riprendere le ricerche sui reperti di importanti contesti urbani o del territorio (ad esempio piazzale delle Corporazioni/Taberna dell’Invidioso, Terme di Nettuno, sito della Longarina) che sono stati pubblicati negli anni 70/80 e per cui si impone una revisione alla luce dell’avanzamento degli studi ceramologici. I nuovi lavori permetterebbero di evidenziare in maniera molto più chiara la situazione economica e commerciale dell’area di Ostia in epoca tardo repubblicana e nella prima età imperiale.
Per la revisione dei contesti esistono già accordi verbali con coloro che hanno scavato o pubblicato nel passato i siti in questione.
Laboratorio Archeometrico
Intensificazione delle analisi di laboratorio sui reperti ceramici della zona e dell’Italia Centro meridionale con la creazione di una struttura di riferimento nazionale per le indagini scientifiche sui reperti ceramici.

4. Bibliografia

• G. OLCESE (2003). Ceramiche comuni a Roma e in area romana. Produzione, circolazione e tecnologia (tarda età repubblicana – prima età imperiale). vol. 28, Mantova.
• C. MORELLI, G. OLCESE, F. ZEVI (2004). Scoperte recenti nelle saline portuensi (Campus salinarum romanarum) e un progetto di ricerca sulla ceramica di area ostiense in età repubblicana. In: A. Gallina Zevi, R.Turchetti (eds). Méditerranée occidentale antique: les échanges. III seminario. Marseille, 14-15 maggio 2004, p. 43-55, Soveria Mannelli.
• G. OLCESE (2009). Produzione e circolazione ceramica in area romana in età repubblicana: linee di ricerca, metodi di indagine e problemi aperti. In: C. Pavolini, V. Jolivet, M.A. Tomei, R. Volpe (a cura di). Suburbium II. Il suburbio di Roma dalla fine dell’età monarchica alla nascita del sistema delle ville (V-II secolo a.C.). École française de Rome, 2006, p. 143-156, Roma.
• G. OLCESE, G. THIERRIN MICHAEL (2009). Graeco-Italic amphorae in the region of Ostia: archaeology and archaeometry. In: K.T.Birò, V. Szilagyi, A.Kreiter (eds) . VESSELS. INSIDE AND OUTSIDE.Budapest, Hungary, October 24-27, 2007, p. 159-164, Budapest.
• G. OLCESE (a cura di) (2010). Produzione e circolazione di ceramiche e anfore dall’area tirrenica
centro-meridionale (fine IV secolo a.C. – I secolo d.C.): i dati della ricerca archeologica e
archeometrica. Sessione curata nell’ambito del ‘XVII International Congress of Classical Archaeology’,AIAC, Rome, 22-26 september 2008. Di -. ROMA:MIBAC – Direzione Generale per le Antichità
• G. OLCESE, C. CAPELLI, A. CARCONI, L. CECCARELLI, S. GIUNTA, I. MANZINI, I. MONTALI, A. SCORRANO (2010). Le ceramiche a vernice nera nel IV e III secolo a.C. dell’Ager Portuensis e di Ostia: notizie preliminari sulle ricerche archeologiche e archeometriche. In: M. Dalla Riva, H. Di Giuseppe (eds.). Meetings between Cultures in the Ancient Mediterranean. Proceedings of the 17th International Congress of Classical Archaeology. BOLLETTINO DI ARCHEOLOGIA ONLINE, vol. 1 (2010), Volume Speciale, B/B8/2, Roma, MIBAC – Direzione Generale per le Antichità, Roma, 22nd – 26th September 2008.
• G. OLCESE, C. CAPELLI (2011). Archaeometric analyses of black gloss pottery from the area of Ostia (Latium, Central Italy). In: I. Memmi Turbanti (a cura di). Advances in Archaeometry: Development and Use of Scientific Techniques. Proceedings of the 37th International Symposium on Archaeometry. Siena, 12-16 may 2008, p. 127-131, Berlin-Heidelberg.


Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *