Il ruolo delle vie d’acqua per la circolazione delle merci e degli uomini nelle regioni dei delta e delle foci urbanizzate: Guadalquivir, Nilo, Rodano, Tevere

Colloque international, 13-16 mai 2015, École française de Rome,  en collaboration avec Labexmed, Centre Camille Jullian, Aix-Marseille Université, Roma TRE università degli studi, Casa de Velázquez, Universidad de Cádiz, British School at Rome

image003

_Programme_voies d eau__

Febbraio- dicembre 2014, seminario permanente Roma Tevere Litorale.

Figure 2: L'embouchure du Tibre avec l'Isola Sacra (photo Talavan)
L’embouchure du Tibre avec l’Isola Sacra (photo Talavan) 

ROMA, TEVERE, LITORALE – 3000 ANNI DI STORIA, LE SFIDE DEL FUTURO

SEMINARIO PERMANENTE

 

I incontro – 26 febbraio. Ecole Française de Rome, piazza Navona, 16-18.30  

Geoarcheologia dell’area del delta

L. Sadori, I. Mazzini, J.-P. Goiran Evoluzione paleoambientale di aree archeologiche nel Delta del Tevere: strumenti e dati per valutare l’impatto antropico e sviluppo naturale

F. Salomon, J.-P. Goiran, J.-P. Bravard, P. Bellotti, S. Keay Géoarchéologie du Tibre deltaïque et des canaux de Portus

S. Pannuzi, C. Rosa Primi dati geoarcheologici da recenti ricerche nel territorio di Ostia

 

II incontro – 19 marzo. Università Roma Tre – Croma- Aula Magna Rettorato, via Ostiense 159, 16-18.30

Aspetti della storia del paesaggio e delle economie antiche

A. Cerutti Fusco, S. CancellierI L’Agro Portuense, Fiumicino e l’Isola Sacra: storia del paesaggio e valorizzazione del patrimonio culturale e architettonico

C. Impiglia La tenuta di Porto a Fiumicino dalle trasformazioni agrarie del Principe Giovanni Torlonia (1873-1938) alla valorizzazione paesaggistica del Duca Ascanio Sforza Cesarini

G. Rizzo Ostia, i flussi commerciali e i consumi degli abitanti: evidenze e spunti di ricerca dalla documentazione ceramica

 

III incontro – 15 aprile SSBAR – Palazzo Altemps, via S. Apollinare 8, 16-18.30

Progettualità, problematiche e prospettive

V. FRANCHETTI PARDO Il Tevere e Roma: profilo del divenire dell’ìmmaginario e del sistema insediativo

S. GALLICO, M.P. SETTE, M.G. TURCO Il sistema del verde nel litorale romano tra storia e interventi di tutela: recupero e riconnessione delle risorse ambientali attraverso parchi archeologici e naturalistici.

V. MONTANARI Gli interventi ad Ostia Antica e il dibattito sul restauro nella prima metà del Novecento

 

IV incontro – 13 maggio Valle Giulia, Scuola Specializzazione Beni Architettonici e Paesaggio via A. Gramsci 53  16-18.30

Rischi ambientali passati e recenti

M. David, A. Pellegrino, M. Turci, M.S. Graziano, S. De Togni, M. Carra, M. Carinci Fenomeni esondativi del Tevere nell’area della città di Ostia in epoca tardoantica

L. Mastrorillo, R. Mazza, P.Tuccimei Fenomeni di salinizzazione localizzata nell’acquifero costiero del litorale romano (Ostia)

L. Tarchini; M. Ranaldi The Fiumicino accidental gas emission of August 2013

 

V incontro – 5 giugno  Ostia Giulio II  16.30-19

Conservazione e utilizzazione del litorale

S. Pannuzi Le saline di Ostia nel Medioevo e nell’età moderna attraverso la documentazione storica, cartografica e d’archivio

P. Bellotti Le spiagge del delta del Tevere: evoluzione e prospettive

A. Acosta, G. Caneva La vegetazione costiera psammofila del delta del Tevere

 

VI incontro – settembre  Fiumicino,  Villa Guglielmi 16.30-19

Il Tevere nel suo basso corso

S. Ceschin Variazioni floristiche temporali come bioindicatori di cambiamenti ambientali nel tratto terminale del fiume Tevere

l. rustico I “drizzagni” del Tevere. Manutenzione e funzionalità del percorso fluviale.

S. Passigli Proprietà e risorse nelle zone umide del Delta del Tevere (secoli X-XV)

 

VII incontro – 13 ottobre  Sapienza Università di Roma, Odeion 16.45-18.15

Aspetti urbanistici, storici e ambientali nell’area della foce

D. Rivière, A. Delpirou, C. Perrin La foce del Tevere nella metropolizzazione del territorio romano

A.  BUCCELLATO, L. CIANFRIGLIA, R. MATTEUCCI, R. SEBASTIANI Bassa valle alluvionale del Tevere tra l’EUR e il Fosso Galeria: asse di sviluppo e di comunicazione tra Roma e i porti

S. Pannuzi, P. Catalano, W. Pantano, L. Carboni, R. Mosticone, F. Zavaroni Analisi archeologica e antropologica delle necropoli di Ostia

 

VIII incontro – 19 novembre British School at Rome  16-18.30

Dinamiche di trasformazione tra Roma e il mare: processi, percezioni, prospettive

R. D’ERRICO Le borgate rurali

K. LELO Il sistema insediativo tra Roma e il mare: evoluzione e prospettive

G. STEMPERINI L’evoluzione del commercio fluviale nella vicenda dei Magazzini generali di Roma (1912-1984)

 

IX incontro – 10 dicembre Dip. Architettura Roma Tre, ex Mattatoio, 16-18,30

Storia e Ambiente in una prospettiva di progettazione integrata

M. MaRCELLI, R. SEBASTIANI L’interferenza delle presenze storico-archeologiche nella progettazione di infrastrutture, da fattore di criticità a risorsa

C. BATTISTI Valori di biodiversità, minacce antropogene e risposte gestionali: un inquadramento per il fiume Tevere e il settore litorale

E. HERMON De l’évolution diachronique des concepts environnementaux des deux côtés de l’Atlantique à la construction d’un nouveau concept d’espace –RIPARIA

 

 

 

 

Roma, Tevere, Litorale. 3000 anni di storia, le sfide del futuro

Nous avons le plaisir de vous communiquer le programme du colloque Roma, Tevere, Litorale. 3000 anni di storia, le sfide del futuro qui se tiendra du 29 au 31 mai 2013.

Convegno internazionale  29 – 31 maggio 2013

 

 British School at Rome

     CROMA – Università di Roma Tre

     École française de Rome

     Soprintendenza Specialeper i Beni Archeologici di Roma

     In collaborazione con

     CITERA – Sapienza Università di Roma

     KNIR – Royal Netherlands Institute at Rome

 

Mercoledì  29 maggio

 

Roma Tre, Facoltà di Economia

Sala delle lauree (piano terra)

Via Silvio D’Amico, 77

15.00 Saluti degli organizzatori.

15.30 – 18.45 , con pausa 17.00 – 17.15

Sezione I– L’ambiente e ilpaesaggio naturale e agroforestale

 

Stato delle conoscenze, progetti di ricerca e valorizzazione del territorio in geologia, idrologia, bioclimatologia. Ricerca attuale e futura su fauna e paesaggio vegetale.

Moderano J.-P. Bravard (Université de Lyon 2), G. Caneva (Università di Roma Tre), B. Cignini (Roma Capitale, Parco litorale romano), D. De Rita (Università di Roma Tre), partendo dai contributi di :

A. T. R. Acosta (Università di Roma Tre), S. Ceschin (Università di Roma Tre), La vegetazione costiera del settore compreso fra Palo Laziale e Lavinio

P. Bellotti (Sapienza Università di Roma), Il delta del fiume Tevere : l’evoluzione e i fattori che la determinano

G. M. Carpaneto (Università di Roma Tre), L. Redolfi De Zan (Università di Roma Tre), B. Cignini (Roma Capitale, Parco litorale romano), La fauna terrestre del Delta del Tevere : sintesi delle attuali conoscenze e prospettive di ricerca, monitoraggio e conservazione

F. Di Domenico (Università di Roma Tre), S. Ceschin (Università di Roma Tre), F. Lucchese (Università di Roma Tre), Stato dell’arte degli studi floristici e vegetazionali nell’area del delta del Tevere

E. Farinetti, E. Giunta, R. Matteucci (SSBAR – Gruppo Geoarcheologico Tevere), Lo studio dei fossi (toponimi e comportamenti) ed il contributo alla ricostruzione diacronica del paesaggio della piana alluvionale del Tevere nel suo basso corso

E. Farinetti, R. Sebastiani (SSBAR – Gruppo Geoarcheologico Tevere), L’archivio digitale geoarcheologico, una risorsa per lo studio del Tevere

J.-P. Goiran (CNRS-MOM-Université de Lyon 2), Géoarchéologie des ports de Claude et Trajan

R. Mazza (Università di Roma Tre), L. Mastrorillo (Università di Roma Tre), F. Manca (Università di Roma Tre), Idrogeologia del delta del Tevere

I. Mazzini (Università di Roma Tre), C. Pepe (Sapienza Università di Roma), M. Giardini (Sapienza Università di Roma), A. Masi (Sapienza Università di Roma), F. Salomon (CNRS-MOM-Lyon 2), J.-P. Goiran (CNRS-MOM-Lyon 2), C. Giraudi (ENEA), L. Sadori (Sapienza Università di Roma),  I sedimenti dei porti imperiali di Roma come archivi dei cambiamenti ambientali e del paesaggio : un approccio multidisciplinare

C. Rosa (IsiPU – Gruppo Geoarcheologico Tevere), R. Matteucci, R. Sebastiani (SSBAR – Gruppo Geoarcheologico Tevere), Variazione del corso del Tevere ed evoluzione del paesaggio in età olocenica. Un approccio geoarcheologico della città di Roma

P. Tuccimei (Università di Roma Tre), M. Soligo (Università di Roma Tre), La composizione delle piogge e delle acque sottoranee nell’area di Castel Fusano in relazione alla struttura della pineta costiera

 

Giovedì 30 maggio

 

Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma

Museo Nazionale Romano a Palazzo Altemps – Teatro

Via S. Apollinare, 8

9.30 – 12.45, con pausa 11.00 – 11.15

Sezione II– Cultura, società e sviluppo urbanistico nelcorso della storia

 

Ricerca attuale e futura, valoriz-zazione, sugli insediamenti e le società umane nel territorio, dalle origini all’inizio del XXI secolo.

Moderano F. Battistelli (Sapienza Università di Roma), P. Catalano (SSBAR), S. Keay (BSR-SOTON), A. Pellegrino (SSBAR), partendo dai contributi di :

A. Buccellato, F. Coletti (SSBAR), Il paesaggio in sinistra idrografica del Tevere compreso nel XII municipio

P. Catalano (SSBAR), Un esempio di approccio multidisciplinare alla ricostruzione della struttura biologica di una comunità antica : il sepolcreto di Castel Malnome (Roma, I-II sec. d. C.)

I. Baroni, (SSBAR), M. Bedello (SSBAR), P. Gioia (Roma Capitale, Sovrintendenza Capitolina per i Beni Culturali), « Roma Costiera ». Progetto di ricognizione sistematica per la preistoria del littorale romano. Storia e prospettive

L. Cianfriglia (SSBAR), Ritrovamenti recenti nel territorio del XV Municipio

M. David (Università di Bologna), A. Pellegrino (SSBAR), S. De Togni (Università di Bologna), M. Turci (Università di Bologna), Scene di vita quotidiana sulla spiaggia di Ostia prima e dopo Adriano. Indizi archeologici dal progetto Ostia marina

A. De Santis (SSBAR), G. Mieli (SSBAR), R. Sebastiani (SSBAR), Preistoria e Protostoria nel territorio di Roma. Modelli di insediamento e vie di comunicazione

S. Gallico (Sapienza Università di Roma), Il territorio del litorale romano. Sintetica descrizione storico-ambientale con cenni alle problematiche attuali

S. Keay (BSR-SOTON), Porto, sfide alla nostra conoscenza per il futuro

A. Licordari, A. Pellegrino (SSBAR), La composizione multietnica della popolazione ad Ostia e Portus

S. Pannuzi (ISCR), Il territorio ostiense nel Medioevo e nel Rinascimento

S. Pannuzi (ISCR), La società umana nell’area ostiense in età romana : dati dagli usi funerari e dall’analisi dei resti ossei

E. Farinetti, R. Sebastiani, E. Taffi (SSBAR – Gruppo Geoarcheologico Tevere), Per una interpretazione del dato archeologico disponibile sulle due rive del fiume Tevere, tra lettura tafonomiche e significati culturali

13.00 – 14.30, pausa pranzo

14.30 – 17.45, con pausa 16.30 – 16.45

 

Sezione II– Cultura, società e sviluppo urbanistico nelcorso della storia


Ricerca attuale e futura, valorizzazione, sulle infrastrutture, l’urbanistica e le vie di comunicazione, dalle origini all’inizio del XXI secolo.

Moderano G. Carbonara (Sapienza Università di Roma), D. Esposito (Sapienza Università di Roma), E. Hermon (Université de Laval), R. Sebastiani (SSBAR), partendo dai contributi di :

M. Antonucci (Università di Bologna), Roma verso il mare. Lo sviluppo del litorale ostiense in età contemporanea

M. Bianchini (Polo Museale ATAC), Ipotesi per un museo storico del trasporto a Roma e nel Lazio

G. Boetto (CCJ-CNRS-MMSH), Recherches sur la dimension nautique du Tibre : approche diachronique et interdisciplinaire

I. Della Giovampaola, M. P. Muzzioli (Università di Roma 2), Documenti d’archivio per la ricostruzione dell’alveo del Tevere da Roma ad Ostia, per la sistemazione delle ripae e per la navigazione fluviale in età romana

A. Delpirou (Université de Paris 12), D. Rivière (Université de Paris 7), Rome capitale. Les enjeux métropolitains vus du delta du Tibre

P. Di Manzano (SSBAR), E. Patella (SSBAR), La valorizzazione della riva sinistra del Tevere tra ponte Sublicio e ponte della ferrovia

M. Fedeli (SSBAR – Gruppo Geoarcheologico Tevere), Le presenze archeologiche lungo le rive : approdi e navigazione a valle di Roma

E. Hermon (Université de Laval), Rome, le Tibre et le littoral : un paradigme de gestion intégrée de riparia ?

X. Lafon (Aix-Marseille université), L’occupation du littoral entre Civitavecchia e Anzio par l’aristocratie romaine

G. Lantieri (Dipartimento programmazione e attuazione urbanistica. U. O. Città Storica), M. Marcelli (Roma Capitale, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali), L’indagine multidisciplinare sull’ambito del Tevere come risorsa per la planificazione urbana : lo studio di fatibilità dei nuovi Lungotevere da Ponte Sublicio a Ponte Marconi

K. Lelo (Università di Roma Tre), Dinamiche di urbanizzazione tra Roma e il mare

S. Passigli (Società Romana di Storia Patria), Insediamento, risorse e rapporto uomo-ambiente nell’area del delta del Tevere fra i secoli X e XV

C. Rousse (Aix-Marseille université), Réflexion sur la gestion du Tibre de Rome à Ostie : le bornage du fleuve et l’action de la cura riparum et alvei Tiberis (fin République – Empire)

F. Salomon (CNRS-MOM-Université de Lyon 2), J.-P. Goiran (CNRS-MOM-Université de Lyon 2), J.-P. Bravard (Université de Lyon 2), S. Keay (BSR-SOTON), Les canaux navigables du delta du Tibre

L. Valdarnini (Sapienza Università di Roma), Un fiume di storia. La catalogazione dei dati territoriali della foce del Tevere

C. Varagnoli (Università di Chieti e Pescara), L’Episcopio di Porto tra continuità e rinascità : l’età moderna

 

Venerdì  31 maggio

 

British School at Rome

Via Gramsci, 61

9.30 – 12.45, con pausa 11.00 – 11.15

 

Sezione IIII sistemi economici antichi e moderni

 

Ricerca attuale e futura, progetti di valorizzazione, sugli scambi commerciali, lo sfruttamento delle risorse e il lavoro.

Moderano I. Ait (Sapienza Università di Roma), C. Travaglini (Università di Roma Tre), M. Vaquero (Università di Perugia), C. Virlouvet (EFR), partendo dai contributi di :

I. Ait (Sapienza Università di Roma), A. Lanconelli (ASR), I mestieri delle acque (XIII-XV secolo)

E. Bukowiecki (IRAA-CCJ-DAI), Rome, Tibre, littoral. Les infra-structures de stockage

A. Contino (SSBAR), L. D’Alessandro (SBAL), Smaltimento e riuso dei contenitori da trasporto : casi studio dal territorio di Roma

R. M. M. D’Errico (Università di Roma Tre), Da via navigabile a risorsa per la bonifica : l’evoluzione delle funzioni economiche del Tevere a valle di Roma tra XIX e XX secolo

Ch. Denis-Delacour (Université de Paris 1/ERC Configmed), La loi du Tibre. Institutions, portualité et sociabilité d’une économie fluviomaritime (XVIIIe-XIXe siècle)

D. La Lamia, Archeologia industriale : l’officina a gas di San Paolo, un contributo storico

L. Maganzani (Università del S. Cuore di Milano), Il porto e la città : urbanistica e diritto in Ostia antica

G. Olcese (Sapienza Università di Roma), Le produzioni ceramica a Ostia e nel Ager Portuensis (IV sec. a. C. – I sec. d. C.). Proposta per una ricerca multidisciplinare sulle ceramiche di epoca ellenistica e romana.

S. Pannuzi (ISCR), Magazzini romani e depositi del sale rinascimentali nel suburbio di Ostia

S. Pannuzi (ISCR), Il suburbio orientale di Ostia : le Saline e lo Stagno

C. Perrin (INRA Montpellier), Quel avenir pour les terres encore agricoles entre Rome et la mer

G. Poccardi (Université de Lille 3), L’économie des bains à Ostie

G. Rizzo, I commerci nell’area del delta del Tevere in età imperiale

L. Rustico (SSBAR – Gruppo Geoarcheologico Tevere), L’arrivo del sale a Roma in due dipinti di Gaspard Van Wittel

G. Stemperini (Università di Roma Tre), I Magazzini generali di Roma e il nuovo porto fluviale : dai progetti ottocenteschi al declino

13.00 – 14.30, pausa pranzo

14.30 – 18.30, con pausa 16.30 – 16.45

Sezione IV– Le sfide delpresente, opportunità e indirizzi

 

14.30 – 15.30

Esperienze a confronto

J.-Y. Empereur (CEAlex, Alexandrie), C. Flaux (CEREGE), Le delta du Nil d’Alexandre le Grand à Moubarak

Ph. Leveau (Aix-Marseille), Occupation du sol et aménagement deltaïque en Gaule Narbonnaise : la cité d’Arles et le delta du Rhône

15.30 – 17.00

Opportunità e indirizzi per il futuro del territorio tra Roma, Tevere e mare

Moderano M. Cremaschi (Università di Roma Tre), D. Rivière (Université de Paris 7) con la partecipazione di tutti i relatori precedenti, partendo dai contributi di :

C. Battisti (Servizio ambiente, Provincia di Roma), D. Franco (Planland), Criticità nella gestione delle aree protette del litorale romano : una analisi SWOT preliminare

G.-J. Burgers (KNIR/VU Università di Amsterdam/CLUE), M. de Kleijn (VU Università di Amsterdam/SPINlab), H. Scholten (VU Università di Amsterdam/SPINlab), R. Sebastiani (SSBAR), C. van Aart VU Università di Amsterdam/the network Institute), N. van Manen (VU Università di Amsterdam/SPINlab), Testaccio : une app. per la biografia culturale digitale del rione

A. Contino, R. Sebastiani (SSBAR), Museo diffuso del rione testaccio : dal progetto alla realtà

M. Marcelli, G. Schingo (Roma Capitale, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali), Un GIS per lo studio dell’evoluzione territoriale della valle del Tevere

M. Medri (Università di Roma Tre), E. Pallotino (Università di Roma Tre), E. Rinaldi (Università di Roma Tre), Strategie di valorizzazione delle aree archeologiche del delta del Tevere. Ostia antica : storia e progetto

A.-L. Palazzo (Università di Roma Tre), B. Rizzo (Università di Roma Tre), Tra Roma e il mare. Assetti e prospettive di valorizzazione del territorio

M. M. Segarra Lagunes (Università di Roma Tre), La foce del Tevere e la ricerca plurisecolare di un’identità

M. Tufano (Regione Lazio, Agenzia Regionale Parchi), F. Salomone (Università di Roma Tre), Il sistema delle aree protette e la rete Natura 2000 nell’area del delta del Tevere

17.00 – 17.15, pausa

17.15 – 18.30

Roma. Tevere, Litorale. 3000 anni di storia… ma quale sfide del futuro ? Radiografia conclusiva e nuove proposte.

 

Rome, le Tibre, le littoral

La thématique générale du carnet concernera l’aménagement du territoire compris entre Rome et le littoral et marqué par la présence du Tibre, depuis l’époque antique à nos jours. Il comportera plusieurs onglets qui seront autant de pistes à explorer autour de l’objet d’étude envisagé: l’évolution du milieu naturel face à l’anthropisation, les sociétés humaines et les économies liées au Tibre, les projets de valorisation de territoire et enfin les ressources communes aux différentes disciplines pour la réalisation du projet (cartographie, type d’archive, centre d’étude spécialisé…).